Spannolinamento: come sopravvivere alle fuoriuscite di pipì

2
23

Cara mamma che ti appresti a togliere il pannolino a tuo figlio, immagino starai facendo tutte le ricerche possibili e immaginabili per superare indenne questa fase! Avrai già letto mille mila post di consigli e strategie salva pipì e molte di esse non avranno avuto un buon esito e quindi ti sentirai ancora una volta FANTOZZI ALLA RISCOSSA! Non temere magari non è tempo di spannolinamento tutto qui!

Hai notato che in tutti i post ogni mamma dice la sua ( ed  è giusto, non siamo fatte con lo stampino!) ma nessuno ti dice che forse il piccolo non è pronto? Di seguito ti indico i segnali che ti dicono se tuo figlio è davvero pronto, siediti e leggi con calma.

SEGNALI FISICI

E’ sempre più regolare nell’evacuazione, con intervalli abbastanza regolari

Ha il pannolino asciutto a due ore dal cambio, soprattutto se ha preso latte oppure altri liquidi

Sale e scende le scale da solo e senza sostegno

Trovi il pannolino asciutto al mattino. Questo indica che tuo figlio ha un buon controllo sfinterico ( riesce a trattenere pipì e cacca per otto ore)

SEGNALI EMOTIVI

Tuo figlio non sta attraversando un periodo emotivo delicato ( nascita di un fratellino, cambio di casa)

Ha una sufficiente proprietà di linguaggio che gli permetta di dirti che è bagnato

COSA FARE 

Affronta il passaggio con calma e tranquillità.

Compra un numero sufficiente di ricambi ( moooooooooooolte mutandine e pantaloncini per i maschi e gonne per le femmine)

Segnati gli orari in cui fa cacca e pipì perché se inizia ad essere regolare un po’ prima gli puoi chiedere di accompagnarlo in bagno per evitare incidenti di percorso ( se ci saranno lo stesso fai come Fantozzi urla nella bottiglia di nascosto 🙂 )

COSA NON FARE

Non farti prendere dall’ansia. NON E’ UNA GARA!

Non mostrarti delusa se non riesce al primo colpo e poi magari la farà a terra

Aspetta che scenda dal gabinetto prima di tirare l’acqua e non arrabbiarti se non vuole che sia tirato lo sciacquone. Vedere l’acqua che tira via tutto per alcuni bambini è spaventoso

Non fare confronto, ogni bambino ha i suoi tempi

Non avere fretta, se ti rendi conto che sta arrivando settembre vuol dire che non è tempo

Ogni bambino ha i suoi tempi, le sue ansie e la sua sensibilità, ascoltalo, osservalo e se non riuscirà al primo colpo  tranquilla NON SIGNIFICA CHE SEI UNA CATTIVA MADRE! 

Alla prossima!

2 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here