Come trascorrere S. Valentino in famiglia: quando la complicità tra genitori si riflette sul benessere dei figli

1
8

Tutte le volte che pensiamo a S. Valentino i nostri pensieri fanno un salto indietro a quando si era fidanzati, molte coppie pensano che avendo una famiglia non ci sia più bisogno di festeggiare. Niente di più sbagliato. Festeggiare l’amore è sempre importante, quando ci sono dei figli è ancora più importante. Questi ultimi cresceranno più serenamente e se li coinvolgeremo nei preparativi essi saranno ancora più felici. La loro partecipazione accrescerà l’autostima.

Come partecipano i bambini ai preparativi?

Quando i bambini sono particolarmente piccoli ovviamente non potranno essere coinvolti nell’organizzazione materiale della preparazione, tuttavia, potremo ideare una cena mista con cibi per il piccolo e pietanze per la coppia, decorando la tavola e preparando un bel dolcino.

Noi in casa abbiamo sempre festeggiato tutti gli anniversari, i compi mese del matrimonio e di Maya e in verità continuiamo a farlo ancora oggi. A distanza di cinque anni festeggiamo il giorno in cui io e mio marito ci siamo conosciuti e abbiamo sempre coinvolto Maya. Ricordo che quando Maya era piccola e non poteva essere presente perchè dormiva o magari non era in grado di aiutarmi a fare un dolcino comunque la coinvolgevo raccontandole delle storie.L’atmosfera serena e la complicità tra genitori è percepito dai nostri piccoli e loro ne sono felici.

img_0594

Oggi che ha tre anni e mezzo è coinvolta nella preparazione della tavola e mi aiuta a preparare dolci. È da sempre abituata al racconto di storie e lei ama ascoltare il modo in cui ci siamgo conosciuti io e il suo papà, oppure, i racconti della sua prima infanzia. I bambini amano le storie, attraverso queste elaborano le proprie emozioni, quando queste li coinvolgono in prima persona essi si sentono importanti ed amati. Ve lo consiglio vivamente di raccontargli storie, favole e coinvolgerli nella preparazione delle feste e quando sono piccoli coinvolgerli anche semplicemente raccontando. Parlare con i piccoli, anche quando sono appena nati lì stimola e li rasserena. Io credo che i bambini capiscano più di quanto noi possiamo immaginare, questo il motivo per cui ho sempre parlato con Maya, fin da quando è nata. Trascorrevamo pomeriggi sul divano tra coccole e racconti.

img_0639

Sappiamo, ovviamente, che più nostri piccoli cresceranno più potranno essere coinvolti nella preparazione della festa, potranno apparecchiare da soli, oppure, potranno preparare un dolcino o dei biscotti, potranno addirittura scegliere le pietanze da preparare, magari scegliendo un piatto speciale per ogni componente della famiglia.

Io non ho mai amato S. Valentino, adesso è la nostra festa dell’amore e la festeggiamo al pari degli anniversari, Maya ne è felice e noi trascorriamo una giornata serena. Alla prossima!

Rosaria Uglietti una mamma psicologa

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here