Obesità infantile strategie per combatterla

 

Quando si parla di obesità pensiamo subito agli adulti, purtroppo però esiste anche il fenomeno dell’obesità infantile. Sebbene negli ultimi dieci anni ci sia una graduale diminuzione di questo fenomeno esso è ancora molto presente nel nostro paese.

Quali sono le cause della obesità infantile?

La prima causa è costituita dal saltare la colazione. Eh si cara mamma, sappi che tutte le volte che tuo figlio salta la colazione fa un passo verso l’obesità. Tu penserai e come? Semplice perché ciò che salta a colazione lo ingurgita a merenda, magari con qualche prodotto industriale ricco di zuccheri. Lo so che spesso la fretta del mattino ti fa pensare beh farà merenda a scuola. Mi dispiace disilluderti,in questo modo tuo figlio non avrà una sana alimentazione.

Altre cause sono le bevande zuccherate, la mancanza di movimento, uno squilibrio tra i nutrienti. I bambini mangiano poca frutta e verdura e troppi cibi industriali e grassi.

toast-1949275_1280

Come porre rimedio?

La prima soluzione per riequilibrare l’alimentazione di tuo figlio è suddividere i suoi pasti in 5 momenti della giornata.

Colazione, pranzo, cena, e due merende.

Insegna fin da subito a tuo figlio ad evitare i fuori pasto.

Molto spesso cara mamma ingenuamente pensi che se tuo figlio ha mangiato poco a pranzo puoi concedergli un fuori pasto, meglio anticipare la merenda, che sia composta possibilmente da frutta, yogurt e alimenti sani. In questo modo eviterai di contribuire al circolo vizioso che avrà portato ad uno squilibrio ponderale ( del peso) di tuo figlio.

Evita i cibi preconfezionati, lo so magari lavori e non riesci a preparare tutto al momento, posso darti un piccolo consiglio? Organizza dei menù, in questo modo non impazzirai e avrai modo di avere belli e pronti dei cibi da potergli dare. Lo sai che la frutta e la verdura posso essere congelati in cubetti? Puoi toglierli dal frigo e con un po’ di latte preparargli delle sane merende senza zucchero che faranno la sua gioia?

Se puoi mangia insieme a tuo figlio, in questo modo eviterai che si fossilizzi con giochi, televisione o peggio il tablet. Mangiare e parlare della giornata è fondamentale anche per il vostro rapporto. Qualora il piccolo mangi a scuola, assicurati sui pasti. Chiedi alle maestre se gentilmente possono monitorare i suoi pasti e la cena organizza pietanze leggere.

In fine, NON USARE MAI il cibo e le bevande come punizione o gratificazione. Ad esempio non dirgli ti do la coca cola se finisci le verdure o peggio ti do la cioccolata se mangi tutto il piatto di legumi. Ci vuole pazienza lo so, ma chiedi aiuto al tuo compagno di vita, al pediatra e alle maestre, così non ti sentirai sola e consulta un buon professionista che saprà guidarti in questo percorso. In bocca al lupo e alla prossima!

Facebook Comments

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *