Figli adolescenti e vacanze:come sopravvivere senza stress

water-fight-442257_1280.jpg

Avere un figlio adolescente in casa significa avere qualcuno con cui discutere spesso, la voglia di indipendenza dei figli adolescenti è fonte di stress. Questo aumenta con l’approssimarsi delle vacanze. Diventa sempre più difficile trovare delle mete che possano accordare tutta la famiglia.

I figli in particolare temono di annoiarsi durante le vacanze con i genitori e temono soprattutto che la vacanza potrebbe trasformarsi in un momento senza svago e senza coetanei.

bike-1523415_1280.jpg

Che fare?

Potrebbe accadere anche che tuo figlio preferisca stare in città, una soluzione potrebbe essere quella di cercare una vacanza vicino ai luoghi in cui vanno gli amici di tuo figlio. I miei genitori optarono per questa scelta quando io e i miei fratelli diventammo adolescenti e ricordo ancora oggi quelle vacanze con molta gioia. Un’altra soluzione potrebbe essere la vacanza in strutture organizzate dove l’animazione può creare socialità per i tuoi figli e tu sarai serena. Ovviamente non dovrai mai forzare tuo figlio a partecipare a tutte le attività. Lascia che sia lui a scegliere. Una buona strategia di avvicinamento con i propri figli può essere la condivisione di passioni. A casa ad esempio abbiamo la passione per la formula uno e il moto gp, ma ogni persona può avere ad esempio uno sport o altro. In questo modo ci può essere un grosso avvicinamento al proprio figlio che in adolescenza tende a cercare l’indipendenza

Riappropriarsi del tempo insieme

La vacanza, come dicevo può essere quel momento in cui genitori e figli possono, complice l’essere privi di impegni, ritrovarsi. Non dover rispettare impegni rigidi e orari può essere una ottima motivazione per poter parlare con i propri figli e appianare le divergenze grazie alla maggiore disponibilità di tempo. E’ in questo momento che si può crescere insieme, dialogare con la giusta serenità e soprattutto si possono trovare cose da fare insieme, lasciando i figli liberi di esprimersi e di avere in ogni caso i propri spazi. In particolare per le uscite da soli che i figli vorranno sicuramente fare. L’ideale sarebbe accordarsi per le ore da trascorrere insieme rispetto a quelle in cui ogni uno vorrà fare cose diverse. In questo modo potrebbe rinsaldarsi ulteriormente anche il rapporto di coppia, riuscendo a trascorrere delle ore da soli senza doverle rubare al quotidiano. L’importante è avere delle regole e farle rispettare, il tutto sempre dialogando e cercando di comprendere che più i figli crescono, maggiore è l’autonomia che richiedono.

teens-2079275_1280.jpg

Non sono le vacanze in luoghi esotici e ricche di impegni che servono  a genitori e figli, quanto il trascorrere del tempo sereno insieme, dopo un anno trascorso in genere di corsa. Alla prossima!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *