Natale a casa della nonna piccolina

La giornata del 25 siamo stati a casa della nonna piccolina e come c’era da aspettarsi abbiamo fatto un lauto pranzo e Maya è stata sommersa dai giocattoli. Il castello dei My Little Pony con i vari pony, puzzle, giochi e soprattutto la sua amata Minnie! A casa mia Natale è la giornata dei piccoli, ricordo i miei Natale, aspettavamo con ansia l’arrivo di Babbo Natale. Mamma e papi ( si anche io chiamo il mio babbo papi 🙂 ) ci dicevano che dovevamo andare a dormire altrimenti non avremmo ricevuto i doni e la mattina come d’incanto vicino al nostro letto trovavamo i nostri desideri avverati. I miei Natale sono stati sempre da sogno e come tutte le persone del sud festeggiavamo la sera della vigilia. Crescendo la vita ci ha portato nuovi impegni, nuove famiglie e qualche obbligo in più. Io non amo le grandi tavolate ed il chiasso, mi piace la gioia, l’attesa ed il silenzio che lascia parlare il cuore. Come avrete capito sono molto tradizionalista e mi piace l’atmosfera e la magia, la mia infanzia è stata bellissima e provo a riproporla alla mia piccola, stando attenta a non crearle obblighi del tipo il bacio ai nonni, agli zii e a vattela pesca! I rapporti con i nostri piccoli si creano per affinità e non per obbligo e non sarà un bacio mancato a fare di un bimbo un bimbo maleducato. Tanti auguri a tutti e alla prossima!

Rosaria Uglietti una mamma psicologa

 

Facebook Comments

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *