Mio figlio ha la tosse che faccio? Consigli per notti serene …

hqdefaultMio figlio tossisce soprattutto la sera, perché? Questa la domanda che in genere si pongono le mamme. Iniziamo col dire che la tosse è il frutto di infezioni virali alle vie respiratorie, un fastidio che in genere dura pochi giorni. Essa di solito colpisce i bambini più piccoli perché hanno le difese immunitarie meno sviluppate. Le mamme sono tentate di risolvere il problema della tosse e in genere delle affezioni dei loro piccoli utilizzando subito dei medicinali. Niente di più sbagliato, febbre, raffreddore e tosse sono meccanismi difensivi che non devono essere debellati alla prima comparsa. L’utilizzo imminente dei farmaci non permette lo sviluppo degli anticorpi e delle difese immunitarie.

Che fare? 

La soluzione per tutte le malattie da raffreddamento è sempre la stessa, bere per idratarsi, avere le vie respiratorie libere grazie all’utilizzo di soluzioni fisiologiche, meglio se monouso, umidificare le camere. Nel caso della tosse, tuttavia, un buon rimedio è dato dal miele, in vendita ce ne sono di specifici per la tosse, mieli balsamici che aiutano le vie respiratorie e che soprattutto, non sono farmaci. Ricordatevi, tuttavia, che il miele essendo uno zucchero da energia al corpo, quindi non eccedere con il suo utilizzo, altrimenti si rischia di provocare irrequietezza nel piccolo. La dose giusta sarebbe tre volte al giorno. Evitate i farmaci, a meno che la tosse non perduri da almeno tre settimane e in ogni caso non prima di aver contattato il pediatra. Esiste un abuso farmaceutico che sarebbe meglio evitare, in particolare i farmaci più abusati sono gli antibiotici, questi sono utili esclusivamente in caso di infezioni batteriche. In caso di virus sono del tutto inutili e soprattutto, contribuiscono ad abbassare le difese immunitarie e a rendere l’organismo sempre più vulnerabile. Evitate le soluzioni fai da te, sono controproducenti e pericolose. Usate sempre il buon senso e contattate il pediatra in caso di dubbi.

Alla prossima!

Rosaria Uglietti una mamma psicologa

Facebook Comments

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *