Natale a casa della nonna piccolina

La giornata del 25 siamo stati a casa della nonna piccolina e come c’era da aspettarsi abbiamo fatto un lauto pranzo e Maya è stata sommersa dai giocattoli. Il castello dei My Little Pony con i vari pony, puzzle, giochi e soprattutto la sua amata Minnie! A casa mia Natale è la giornata dei piccoli, ricordo i miei Natale, aspettavamo con ansia l’arrivo di Babbo Natale. Mamma e papi ( si anche io chiamo il mio babbo papi 🙂 ) ci dicevano che dovevamo andare a dormire altrimenti non avremmo ricevuto i doni e la mattina come d’incanto vicino al nostro letto trovavamo i nostri desideri avverati. Continue reading “Natale a casa della nonna piccolina”

La vigilia di Natale a casa di una mamma psicologa.

img_5923

Quest’anno il giorno della vigilia non ci ha portato fortuna con i turni del lavoro di papi e allora abbiamo provato a far trascorrere a Maya nel migliore dei modi questo giorno tanto atteso. Papi, infatti, aveva mattina (5:00/13:30) e notte (21:00/05:00). La mattina della vigilia l’ho trascorsa a giocare con Maya mentre papi era a lavoro. Mi ero preparata il giorno prima le pietanze della cena e la pizza di scarole che fa parte del pranzo tipico della vigilia napoletana, in maniera tale da poter essere libera da incombenze. Continue reading “La vigilia di Natale a casa di una mamma psicologa.”

L'importanza delle mamme per lo sviluppo psicologico dei piccoli. Ma davvero?!?

preview-1

Sappiamo quanto la madre sia fondamentale nello sviluppo psicofisico del bambino, lo porta in grembo per 41 settimane circa se la gravidanza scorre nel migliore dei modi. Molte ricerche,difatti, hanno dimostrato quanto tutto ciò che è vissuto dalla madre è percepito anche dal feto, di qui l’importanza di una gravidanza vissuta il più serenamente possibile. Attraverso una branca della psicologia, che si chiama prenatale, è stato confermato quanto la vita intrauterina e di conseguenza il legame con la madre siano fondamentali per il piccolo. Tale legame influenzerà tutta la sua vita, anche se ovviamente sono importanti sia i papà sia relazione di coppia. Continue reading “L'importanza delle mamme per lo sviluppo psicologico dei piccoli. Ma davvero?!?”

Mio figlio ha la tosse che faccio? Consigli per notti serene …

hqdefaultMio figlio tossisce soprattutto la sera, perché? Questa la domanda che in genere si pongono le mamme. Iniziamo col dire che la tosse è il frutto di infezioni virali alle vie respiratorie, un fastidio che in genere dura pochi giorni. Essa di solito colpisce i bambini più piccoli perché hanno le difese immunitarie meno sviluppate. Le mamme sono tentate di risolvere il problema della tosse e in genere delle affezioni dei loro piccoli utilizzando subito dei medicinali. Niente di più sbagliato, febbre, raffreddore e tosse sono meccanismi difensivi che non devono essere debellati alla prima comparsa. L’utilizzo imminente dei farmaci non permette lo sviluppo degli anticorpi e delle difese immunitarie.

Che fare? 

Continue reading “Mio figlio ha la tosse che faccio? Consigli per notti serene …”

E mi nascondo per vivere serena, il racconto di Chiara una mamma plus dotata.

Ho già parlato di Chiara precedentemente, successivamente le ho chiesto se avesse voglia di raccontarmi qualcosa. A questa domanda lei è rimasta un po’ spiazzata, pensava di avermi raccontato già dei sui figli, ma alla proposta di un tema libero accetta. Quello che segue è un piccolo sfogo di una madre, uno spazio per dar voce a tutte le mamme di bambini considerati diversi. Sarebbe così semplice se iniziassimo a considerare i bambini e in genere le persone come tali e non per il fatto di essere maschi/femmine, piccoli/grandi, normodotati/plus dotati/portatori di handicap. Buon viaggio nel mondo di Chiara. Continue reading “E mi nascondo per vivere serena, il racconto di Chiara una mamma plus dotata.”

Servizio Baby Care

preview

Le mamme spesso non sanno a chi lasciare i propri figli durante le visite mediche, questo il motivo che mi ha spinto a creare nel mio studio un’area per i più piccoli, un luogo dove le mamme possano lasciare i loro piccoli. Questo servizio è offerto sia in caso di una seduta presso il mio studio che presso altri studi. Le mamme e in generale i genitori devono sentirsi liberi di prendersi cura di se, sapendo che ci sia qualcuno preparato che possa accudire i propri piccoli. Alla prossima!

Rosaria Uglietti una mamma psicologa

Raffreddore nei piccoli:consigli per le neo mamme

krank1_thumb2La stagione fredda porta con se raffreddori e malanni, cosa fare quando in casa c’è un neonato? Vediamo insieme come comportarci.

Un nasino che cola è causa di apprensione e notti insonne, i piccoli non sanno soffiare il naso e quindi spesso ci sentiamo impotenti. Ci sono alcuni accorgimenti che possiamo adottare per alleviare la situazione ai nostri bimbi. Continue reading “Raffreddore nei piccoli:consigli per le neo mamme”

Noi al villaggio di Babbo Natale

img_5859

Sabato pomeriggio, ci siamo riusciti, siamo andati al villaggio di Babbo Natale in Piazza Municipio a Napoli, una delle tante attrazioni gratuite della mia città. Dopo pranzo e dopo aver allestito l’albero, ci siamo fatti il solito riposino per essere informa per la grande avventura. Ci siamo messi in viaggio e poiché ci sarebbe stata la notte d’arte con negozi aperti e concerti in vari punti della città, abbiamo deciso di portare con noi il passeggino. Era giusto un anno che non ne facevamo uso, ho abituato Maya fin da subito alle nostre passeggiate e devo dire, che per fortuna, a lei piace passeggiare. L’utilizzo del passeggino a lei l’ha divertita, a me ha un po’ emozionato. Mi è parso di tornare indietro nel tempo e di riappropriarmi della sua prima infanzia, visto che il primo anno di Maya è coinciso con il manifestarsi e il repentino acuirsi della fibromialgia. Siamo arrivati in metro, evitando l’inutile traffico tipico delle feste e giunti a destinazione abbiamo girato fra le varie bancarelle di prelibatezze locali e non e fra i vari personaggi, elfi, musica e profumi inebrianti hanno accompagnato la nostra passeggiata.

img_5829

E’ stato molto bello vedere Maya divertirsi, questo è il primo anno in cui riesce a comprendere realmente la magia del Natale e noi ce la stiamo mettendo tutta per farle vivere un momento da favola, tra turni e miei incidenti di percorso le giornate trascorrono, i racconti fioccano e i suoi sorrisi abbondano. Alla fine della giornata, le abbiamo preso una pizza, a pizz a portafogl come si dice dalle nostre parti e poi abbiamo deciso di andare comunque in pizzeria a rifocillarci, riscaldarci e poi metterci in cammino per il viaggio di ritorno.

Siamo tornati a casa alle 21:00 e Maya stanca ma felice è andata a letto e subito si è addormentata.

Alla prossima!

Rosaria Uglietti una mamma psicologa

Allestendo l'albero, tra racconti e qualche malanno.

L’8 dicembre è trascorso e noi pur essendoci preparati in anticipo, prendendo l’albero al negozio del nonno e i relativi addobbi, la sorte ha voluto che non mi sentissi bene, a ciò si è accompagnato l’essere sole, poiché papi aveva il doppio turno, mattina(5:30-13:35) e notte(20:5:35), per cui siamo riusciti solo a montare l’albero e mettere le lucine. Dopo pranzo quindi papi ha montato l’albero e messo le lucine e siamo andati tutti a ninna. Continue reading “Allestendo l'albero, tra racconti e qualche malanno.”